MachetteMB2
MachetteGialli
C8GX9CXW0AIFcGc

35 mila metri di storie di carta

A Milano è Tempo di Libri

di Francesca Artuad 4 aprile 2017

35 mila metri di spazi espositivi, oltre 400 editori, 720 appuntamenti, 2000 autori. Eccoli i numeri da capogiro della nuova fiera del libro di Milano, che si candida a diventare il maggior punto di riferimento per il mondo dell’editoria italiana. “Guardando a Barcellona – dicono gli organizzatori – e sperando che lo strappo con Torino si ricucia presto”.
Ma oltre le polemiche che hanno segnato l’ultimo anno, ora è veramente ‘Tempo di Libri’. Anche perché la kermesse milanese è ormai pronta al debutto e non ha nessuna voglia di perdersi in polemiche.

Start il 19 aprile, e poi quattro giorni indimenticabili a parlare di libri, a leggere, a raccontare, come se non ci fosse un domani. Come se il Salone di Maggio, quello di Torino, dovesse essere dimenticato ancor prima di cominciare.
Capita anche questo nell’Italia che non legge. Due gigantesche mostre del libro, sperando che si possa veramente invertire la tendenza.

Milano punta a questo. Ad una grande festa che non si fermerà un attimo. Chiusi gli stand alle 19,30, la kermesse si sposterà nelle strade, nelle piazze e nelle librerie della città, per ribadire un concetto che ha tenuto banco durante la presentazione ufficiale: “Tempo di Libri è una manifestazione immersiva, pensata per proporre contenuti aggregabili a partire da qualsiasi interesse e curiosità, e in ogni luogo possibile”.
E allora, oltre ai 720 appuntamenti organizzati durante le ore del Salone, i 2000 autori presenti a Milano dal 19 al 23 aprile, saranno dovunque. Anche a fare i ‘librai per un giorno’ nelle librerie cittadine. E ci sono tutti. Da Simonetta Agnello Hornby, a David Almond, da Luis Sepulveda ad Abraham Yehoshua, senza nemmeno contare l’esercito degli italiani con Gianrico Carofiglio in testa e Lucarelli, Fois, Manfredi, Piccolo, Recalcati e Vitali, solo per citarne, a caso, qualcuno.
Carina anche l’idea che con Tempo di Libri, Milano Linate e Milano Malpensa saranno i primi aeroporti italiani a ospitare il BookCrossing, in collaborazione con l’Associazione Italiana Editori. Ai gate e nelle aree di ritiro bagagli, i passeggeri potranno lasciare un libro e prenderne un altro dalle apposite librerie realizzate in cartone riciclato.

Tempo di Libri è stata ideata e realizzata da La Fabbrica del Libro (la società creata da AIE – Associazione Italiana Editori e Fiera Milano). Il programma nasce dalla collaborazione tra quattro curatori (Chiara ValerioPierdomenico BaccalarioGiovanni PeressonNina Klein) e il Comitato Scientifico coordinato da Renata Gorgani, presidente della Fabbrica del Libro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




fascettaMB2

fascettaMyBooklet
sufbMB
Go Up